Omaggio a Silas Soule

OMAGGIO
A SILAS SOULE

– A SPECIAL DEDICATED –
TO SILAS SOULE
(1838 – 1865)

silas-soule1865
Lettera alla madre (a Silas Soule)***
Letter to Mom
di Ermanno Bartoli

(Italian and English version)

(Al capitano Silas Stillman Soule, l’uomo che denunciò 
il massacro di Sand Creek, della tribù Cheyenne di Pentola Nera,
pagando con la vita a 26 anni non ancora compiuti).

silas-soule-lettera-a-whitman 
^
(Versione in Inglese e in Italiano)
*anche nella pagina “Referenti Culturali”
nella parte dedicata a Walt Whitman

Silas Soule Camp Weld
Capi Cheyenne e Arapaho al consiglio di Camp Weld il 28 settembre 1864.
In piedi, terzo da sinistra, John Smith, interprete; alla sua destra
Ala Bianca e Bosse. Seduti da sinistra a destra: Neva, Orso Maschio,
Pentola Nera, Occhio Solo e un indiano non identificato.
Inginocchiati da sinistra a destra:
il maggiore Edward Wynkoop e il maggiore Silas Soule.

  Silas Soule - Far west Silas Soule book
Wynkoop Edward
^ A Edward W. Winkoop ***
“Wynkoop” (poem)

*** Nota: i poems nei file con i 3 asterischi,
dedicati  a Soule e a Wynkoop, sono nel volume

di ‘dedicati’: “Sulla pista” in:  ilmiolibro.kataweb.it

Soule Silas tomba
La tomba di Silas Soule al Riverside Cemetery di Denver.
Ogni anno, nel giorno del massacro di Sand Creek 
rappresentanti delle tribù Arapaho e Cheyenne rendono
omaggio al Capitano Soule e al Tenente Cramer per essersi
rifiutati di sparare pagando con la vita il loro gesto coraggioso.

Farwest it - manifesto
^
Un mio articolo su Silas Soule (2007)
(A quei tempi, la storia di Soule era pressoché
sconosciuta anche negli USA)

Sand Creek lapide
Lapide al Sand Creek

silas-soule-marker   Silas Soule 3
^
Un breve video
 dedicato a questo grande
e fino ad oggi quasi dimenticato eroe

CIAO, GRANDE SY!

Per il rotto della mente

Benvenuti!

Raccolta di alcuni dei più spietati aforismi del sottoscritto.
A denuncia della “Cultura del malessere e della disperazione”
la cui dittatura spietata è saldamente presente in Italia,
in barba a qualsivoglia bisogno e voglia di sanità mentale,
da diversi decenni.
Tale cultura si avvale di autori “maledetti” e “nichilisti”

importati principalmente da 2 nazioni europee.
Ciò che più imbufalisce è che tali autori sono presentati
come geni imprescindibili. E, se ne prescindi… Sei un cretino.
Il mezzo scelto per la denuncia, come in un puzzle,
è quello delle tessere tematiche.
Volendo, si possono mettere nell’ordine che si vuole.

Il messaggio è chiaro:
Le guance sono finite.

Ovvio liberazione popoli - taglio
Sono le balle pseudo-psicologiche, religiose, politiche, filosofiche e cabalistiche.
Le sovrastrutture mentali e altro… che rendono schiavi.
Un pensiero stupendo sulla voglia di vivere nonostante tutto. La fantascienza è anche questo.
Multinazionale del malessere
Sfondo spiga - Zizzania & frumento
Compensazione all'italiana
Attraente male & bene
Italia non si possono dire
Mai tempo & sempre tempo
Sfondo libro mini - Sotto dittatura
eb - andrew il disturbatore
Differenza Astro filosofo
Correttore di bozze - Nulla cambia
Pirandello & filosofia
Ci odiamo
Comet McNaught over the Pacific Ocean
Della serie “Non solo Marilyn”… Yvonne De carlo:
Ecco una bellezza che metterei volentieri a copertina di un mio calendario ideale.

A SEGUIRE…
Un paio di pensieri non miei che sottoscrivo in pieno.

Abrahams - Missione terribile
Bene e male - Morales
“Cultura del malessere” (o “Subcultura della disperazione”), è un’espressione coniata
dallo psicoterapeuta americano Abraham H. Maslow nel 1954 nel suo volume

“Motivazione e personalità”.