Musica Preferita

BENVENUTI ALLA MIA PAGINA “MUSICA PREFERITA”

“Musica Preferita” – ovvero:
Oltre i classici, il rock e tanta musica
spesso immeritatamente troppo diffusa…
Il sottoscritto continua la sua esplorazione lunga di decenni.

Questa mia è una piccola rappresentanza;
il  frutto di una ricerca musicale lunga anni –
fatta senza preconcetti e seguendo un criterio principale: l’emozione!
Questo ed altro, per l’arte più universale al mondo.
I personaggi che qui presento sono volutamente
soltanto tratteggiati; così come le loro opere.
Per una visione più completa dei vari artisti,
rimando ad una doverosa e appagante ricerca su Internet
o su eventuali monografie in formato libro.
La maggior parte di questi autori mi ha ispirato un buon numero di poesie
(“poems” come preferisco chiamarli) e di ‘dedicati’:

genere che è prepotentemente nelle mie corde.

1.     KITARO  (Masanori Takahashi)
(1953)

*Col suo splendido “Return To Russia”
brano all’interno dell’opera “Live in Asia”
Kitaro è il “colpevole” principale
della mia passione per la ricerca di nuove musicalità*

A ricordo di Paul Buckmaster (1946-2017), un grande musicista e arrangiatore che venne anche in Italia è collaborò con diversi nostri autori. Qui nell’arrangiamento per la “London Symphony Orchestra” della “Silk Road” di Kitaro.
^ 4 Note personali su Kitaro ^

Kitaro web site: Domo Music  – & su: You Tube

Altri brani:
“Return To Russia”    –  “Astral Voyage” (Astral Trip)  
“Koi” &   “Reimei” 
from “Live in America” (“Kojiki” a Story Concert – 1997)

2.     RAY Lynch
(1943)

Raymond “Ray” Lynch è chitarrista, liutaio, tastierista e compositore americano. Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1967 esibendosi nel Quartetto del Rinascimento a New York City. Uno dei maggiori “colpevoli” nella mia ricerca verso musicalità nuove e più sublimi. La sua capacità di unire sonorità sinfoniche, trobadoriche e elettroniche è fantastica. (eb) 

3.     CHARLIE RICH
(1932 – 1995)

Charlie Rich: la voce maschile più commovente ch’io abbia mai ascoltato.
Un mio omaggio particolare a questo mago di pianoforte e voce.
Altri brani di Charlie Rich: Rolling with the flow – Road song – Blue spanish eyes
“San Francisco is a lonely Town”: il mio omaggio all’armonica, poem, voce e piano di Charlie… A questo grande emozionatore.

4.     DAVID ARKENSTONE
(1952)

“STORMLIGHT”: Una delle più fantastiche e toccanti sinfonie di tutti i tempi. Onore al musicista David Arkenstone. Il video (del sottoscritto) è un omaggio ai Nativi d’America e al loro fotografo e testimonial: Edward Sheriff Curtis.

5.     RAZ OHARA (1976)
(nome d’arte del danese Patrick Rasmussen)

Raz Ohara. Raffinato songwriter danese: tastiere, chitarra e voce. Il suo esordio, “The Last Legend”, è del 2001). La collaborazione con Sacha Ring (Apparat), autore delle musiche del film “Il giovane favoloso, ha dato origine al gruppo
“Raz Ohara And The Odd Orchestra” dal quale sono nati alcuni pregevoli brani; due fra tutti: il dolente “Miracle” e lo struggente e mistico
“Love for Mrs. Rhodes”. Capolavori di un autore che merita di essere meglio conosciuto. (eb)

Un mio personalissimo omaggio a “Love for Mrs Rhodes”. Brano stupendo che, opportunamente svisato, diventa anche ‘altro’ (eb).

6.     OYSTEIN SEVAG (1957)

E’ un compositore norvegese, pianista e flautista con forti basi classiche e pregevoli escursioni nello Smooth Jazz. Il suo stile è di un romanticismo moderno e accattivante.
Video sul brano speciale di Sevag “Miles Away”. Trumpet (tromba davvero speciale) di Nils Petter Molvær

Racconti

Come l’esploratore, così lo scrittore si addentra in territori inesplorati. Egli batte piste che non sa dove lo condurranno, né sa, oggi, ciò che la sua mente farà domani; cosa essa concepirà quale prossima mossa.
(Ermanno Bartoli – Barlow)

Immagine dal volume di Fantascienza “Patto col tempo”, Libro Gamma n° 15

RACCONTI PER “CORTI” (?)
© by Ermanno Bartoli
(download sulle immagini)

^ “ALONE DELLA LUNA ^ (1993)
Il Pdf di un racconto Romantico & cattivo. Un feroce atto d’accusa ad un certo sistema culturale che da sempre strizza l’occhio al… (Immagine: “La piccozza”. Dipinto di Giuseppe Siccardi)
^ “L’OMBRA DELL’ALTRO” ^ (1996)
In Pdf, un racconto spiazzante alla ‘Arlington Road’. Chi ha visto il film può avere un’idea circa la sua particolarità, anche se al film non somiglia per niente. Non posso dire di più, ma sono 12 pagine per arrivare a… Buona lettura.
(Immagine: Sylvan Lake Lodge – foto antica)

^ LA QUADRATURA DEL CERCHIO ^ (1987)
Tre sono le cose che possono far quadrare un cerchio: l’ideologia esasperata, il fanatismo religioso e il pensiero corrente.
 La quadratura del cerchio secondo il pensiero corrente


^ L’INQUILINO DELLA PORTA ACCOUNT ^ (2021)
(Con argomento di grande attualità)
Foto: Scatto unico fatto diversi anni fa dall’autore, dall’oblò di un appartamento a quello dirimpettaio, durante un forte temporale estivo.

“Due, le nazioni giacciono separate da un fiume poco più di un rigagnolo”…

<
Ultimo inno al sole – 1987

(dipinto di Emil Nolde)

Prologo per una storia>
(1988)

-dipinto 
“Near Summer”
di Andrea Ederle

Tam-tam d’amore (1989) >
Una storia un po’ così!…
d’amore

^ L’ultimo sull’Appia 1 & 2 ^ (1997 & 2018)
Molti affermano che scrivere fantascienza oggi, visti i tempi, non avrebbe più senso.
Io credo sia vero il contrario!!!” (Dai 2 volumi di racconti “Si vede ballare la vecchia” &
“Ripple dei sognatori
) dipinto: “Appia antica” di Filippo Anivitti

^“Il complottista” – Racconto breve & molto… molto attuale. ^ (2020)
^”Tunnel-Tunnel!” Racconto semiserio su una figura estremamente tragica. ^ (1995)

^L’uccisore (Breve racconto crudele) ^ (2017)

Cittadino del tramonto

Ringrazio Brian Aldiss, Libra Editrice e la pittrice Allison per
Romanzo, Edizione, Cover.
Grazie. (eb)


Palermo
Teatro Massimo
(stagione teatrale 1960 – 1961)
l’autore – figlio di un baritono –
è il bambino ne’
“Madame Butterfly” di Giacomo Puccini;
soprano Antonietta Stella.

A
Antonietta Stella
(1929 -)

  “MADAME BUTTERFLY”

 In ognuno
c’è almeno l’angolo circolare
d’un rammento lontano
dolce e struggente
che si frammischia
ai più recenti dolori
facendoli più leggeri,
quell’angolo
spesso possiede un volto di sogno
dolce e gentile
seguito a volte da un nome…
la mia Stella
si chiama Antonietta,
ha tratti e trucchi orientali
e una voce stupenda
mentre canta di un amore infelice;
un sorriso delicato
nel porgermi la benda verde
che dovrebbe impedire
al mio io bambino
d’esser anche soltanto sfiorato
dall’immagine della morte.
Grazie Antonietta,
grazie per il bacio gentile a quel bambino!…
ne posseggo ancora la foto,
ma il ricordo nel teatro Massimo è ancora lì,
ancor più che indelebile…
immortale.

Palermo, Teatro Massimo:
stagione teatrale 1960-’61
(inverno 1960).

Cercavano un bambino per fare la parte del figlio
di Butterfly, così hanno trovato me; figlio di un baritono
della compagnia.  Avevo sei anni ed ero un po’ cresciutello,
ma non trovando bambini  più piccoli, si sono adattati.
Per mia fortuna, perché è stata un’esperienza formidabile.
°
Al soprano Antonietta Stella,
con affetto, nel ricordo di una donna di dolcezza infinita.

 (Ermanno Bartoli – Reggio Emilia, giugno 1997)

*dal volume “Sulla pista – dedicati” (2016)

“Sulla Pista” Antologia di 50 poem
dedicati a personaggi più o meno noti
viventi e non. Con brevi note biografiche
… e curiosità.

<Poesia
“I fiori nei muri”
(A mia madre – 1997)
-Foto del 1989-

Accesso al mondo dell’autore
con “Quando”.
Poesia a me stesso.

“Essi” sono gli Apripista. Persone di ogni genere e provenienza sociale, dotate di un alto senso morale. Sono artisti e persone di intelletto; liberi spiriti impegnati a promuovere una visione di benessere interiore e mentale. Altrove censurati, a causa di una cultura assai spesso malata di nichilismo, Essi compaiono dove più ce n’è bisogno.

In questo periodo terribile
di covid, per chi potrà e vorrà,
la proposta di una cultura Umanista della quale in Italia c’è tanto bisogno; una cultura nata
da vissuti assai spesso drammatici. Eppure, grazie all’impiego del ‘fantastico’, gradevole: di una leggerezza
che vale la pena. 2 volumi di racconti e 1 di poesie alla pagina: 
https://ermannobartoli.com/2021/02/07/libri-pubblicati/

(dipinto di G. P. Ghidoni)

I tre fratelli Bartoli nel 1968
da destra a sinistra:
Ermanno, 1954
Claudio, 1957 – 1975
Paolo, 1968 – 1985


ORPHANED LAND – BROTHER * Per i miei indimenticabili due fratelli un brano musicale e un video meravigliosi *
IGNOBILE SCHIAFFO DI BATMAN A ROBIN
Questo è il mio J’accuse nei confronti di una cultura nichilista e annichilente che diviene violenta – a parole e nei fatti – con chi osa, anche soltanto un poco, dissentire. Vogliamo chiamarla per quello che è? Col suo vero nome?… Nuovo fascismo.
Di più: Nazismo!


< Ovvero: “Come ti diffondo
il malessere… O no”!

Immagine dalla copertina
di Karel Thole, per il romanzo
“Questo è un Gizmo”
di Murray Leinster.
(Urania n° 284)

^“SIRINGOPOLI”
– di Ermanno Bartoli –
disegno di Nando Bartoli:
mio padre.

Questo blog
per amore della natura e dell’arte
& a ricordo dei miei cari:

    mia madre Linda (1925 – 1999)
mio padre Nando (1925 – 1985)

    … e i miei fratelli
Claudio (1957 – 1975) – Ucciso dalla droga a 18 anni.
Paolo (1968 – 1985)  – Ucciso a 17 anni, da un pirata della strada.

(Ermanno Bartoli)

Ospiti – Guest Link

A: Fantascienza.com

Il link a “La vita felice”.
Casa editrice
che ha avuto il pregio e il coraggio
di ripubblicare, dopo decenni
di oblio e censura, i Saggi completi
del grande Ralph Waldo Emerson…
e di aver ridato voce a

Henry David Thoreau. >

CONTINUA PER GLI AMICI…

https://caydenhebert.wordpress.com/ (foto: Balestrand – Norvegia)

Da qui di nuovo eb
Alla mia Web page ne’ “ilmiolibro.kataweb.it”
E se qualcuno volesse prendere in considerazione l’idea
di aiutare una cultura diversa da quella dominante
 –
alquanto negativa e annichilente – a prender voce… I miei libri,
oltre che visionabili in ricche anteprime al sito di cui sopra,
sono prenotabili presso le varie librerie on-line e sul territorio:
Feltrinelli, Ibs libri, Amazon, ecc.

Alla mia pagina Facebook
https://www.facebook.com/ermanno.bartoli

Alla mia pagina Youtube
https://www.youtube.com/user

https://ermannobartoli.altervista.org/

< Alla mia page su Altervista

Ralph Waldo Emerson: Self-Reliance

a Ralph Waldo Emerson
(1803 – 1882)
“Un maestro e un gigante”

“Niente è infine sacro al di fuori dell’integrità della mente”?… Beh, in Italia è giusto giusto il contrario! (eb)

Pagina con testi in italiano e in americano.
Page with texts in Italian and American.

(Aggiornata il giorno 23-04-2021)

BENVENUTI NELLA PAGINA DEDICATA A RALPH WALDO EMERSON:
PADRE DELLA SELF-RELIANCE… LA “FIDUCIA IN SE STESSI”

da “Amore”…
Nascita del rispetto secondo Emerson.
“Il rude ragazzo di campagna molesta
le ragazze…”

Scorrendo verso il basso troverete i file pdf –
che potrete scaricarvi e leggere con comodo –
di alcuni tra i Saggi di questo grande uomo,
filosofo & poeta socialmente impegnato…
Attuale oltre le barriere del tempo!
Straordinariamente futurista. (eb)

Vi invito a lasciare un segno
del vostro passaggio,
al mio indirizzo mail: barlow@alice.it

&
…se ti interessa questa Cultura –
in Italia discriminata e censurata –
DIFFONDILA più che puoi!
Te lo chiede un rappresentante di quella generazione
che in Italia è stata decimata dall’arrogante e troppo diffusa
“cultura del malessere e della disperazione”.

Nell’educazione può fare la differenza. Grazie!!!
“Il vantaggio più grande che ha il male nei confronti del bene,
è quello che gli diamo noi.” (Barlow)

Il pensiero di Emerson
per un mondo migliore(Pdf).

“Niente è infine sacro al di fuori
dell’integrità della mente”.
   (Ralph Waldo Emerson)

Ralph Waldo Emerson Family. Ecco un uomo che è la dimostrazione che una cultura fondata sulla libertà di scelta è possibile. “La società dovunque cospira contro la maturazione di ciascuno dei suoi membri.” (R.W.E.)

PER I VISITATORI DALL’ESTERO
o che desiderano leggere l’originale:

“ESSAYS AND POEMS by RALPH WALDO EMERSON”
(American Language – Pdf)

Barnes & Noble – Classics
E, se potete, acquistate una copia a stampa.
Chi pubblica autori come Emerson
merita di essere sostenuto.
“Nothing is at last sacred but the integrity of our own mind
(“Niente è infine sacro al di fuori dell’integrità della mente.”) -pag. 142-

Il Professor Roberto Piccoli >
su Ralph Waldo Emerson


ERA ORA! EMERSON FINALMENTE RIPUBBLICATO IN ITALIA.
E’ uscita, in data 29 giugno 2018 –
per buona volontà della Casa Editrice “La vita felice” –
una nuova edizione dei “Saggi” di Ralph Waldo Emerson.

Si tratta di due volumi con testo americano a fronte.
Pregevole riedizione della precedente edita da Boringhieri nel 1962.
Poi ve ne fu una, nel 1968.
Dal 1968 al 2018 per rivedere in Italia l’opera completa
di un grande pensatore libertario come Emerson… 50 anni!
E visti i numeri esorbitanti di altri autori anche meno, ma
molto meno “specchiati”,
educativi e meritevoli di questo…
Come censura: davvero mica male!

I “Saggi” di Emerson in 2 volumi in cofanetto: Prima & seconda serie, con testo americano a fronte. Click sulla copertina per andare alla pagina de’ “La vita felice”.


Emerson ed io siamo compagni di viaggio. Per questo chiedo un click sull’immagine per andare alla mia pagina “Libri pubblicati”^

IMPORTANTE!
“Se escludiamo un ristretto numero di studiosi di letteratura e cultura angloamericana,
Ralph Waldo Emerson
è praticamente sconosciuto in Italia.
La qual cosa, a me che l’ho ‘incontrato’,
sembra uno di quei mali che, nella vita,
sarebbe bene – e sarebbe facile – evitare. ”
(Roberto Piccoli)

<Al sito del Prof. Roberto Piccoli
dedicato a Ralph Waldo Emerson.

“Essere se stessi in un mondo che cerca continuamente di cambiarti è la più grande delle conquiste.” (Ralph Waldo Emerson)
<da: “Le frasi del giorno” su Facebook. Click su foto.

Spesso, se non riescono a cambiarti non è che rinunciano. Ti mettono i bastoni fra le ruote (gratis), giungendo pure a farti terra bruciata intorno. (eb)


<Trascendentalismo: per andare alla voce fare click su foto.

***Nota: Per quanto riguarda il Trascendentalismoho preferito mettere il link alla pagina  dell’enciclopedia Treccani anziché quello a Wikipedia, perché…
Vedere in proposito lo scritto su Emerson.

Emerson su Wikipedia

https://it.wikipedia.org/wiki/Ralph_Waldo_Emerson
*Il critico letterario Harold Bloom considerava Emerson
“la figura centrale nella cultura americana”,
e il filosofo di Harvard Stanley Cavell lo riteneva
uno dei filosofi americani più immeritatamente

sottovalutati in assoluto.*

Ecco alcuni tra i più significativi Saggi di Emerson.
Buon viaggio nel mondo di questo geniale uomo
che… – visti i tanti problemi psico-qualcosa

che abbiamo in Italia- non sarebbe male
insegnare nelle scuole.

SAGGI IN ITALIANO (PDF)

Emerson – Fiducia in se stessi 1

Emerson – Fiducia in se stessi 2

Emerson – Natura (1836) part I e II

Emerson – Natura (1844)

Emerson – Discorso alla facoltà di teologia


Emerson: Citazioni dal sito
del Prof. Roberto Piccoli.

Volumi di Emerson>

A proposito di razzismo culturale…
Sarebbe ora che certi individui
la si smettesse di definirli geniali e pubblicarli
a giorni alterni, quando altri poeti e scrittori – sicuramente molto più grandi e solari, e molto più educativi – sono impubblicati (censurati)
(vedi Longfellow & altri) da decenni!

“ESSI COMPAIONO” Breve Saggio di eb


RISOLUZIONE UMANISTA^: SE NON CI DIAMO DA FARE PER DIVULGARE UNO COSÌ, DOPO TANTI “CATUBONI” DEL MALE IN ODIO ALLA NATURA E AL GENERE UMANO… NON VEDO PER CHI DOVREMMO.

Vi è la speranza che un uomo che abbia una vena di genio
sarà anche un amico della virtù.
Infatti fra genio e virtù vi è una naturale, eterna affinità,
e dove si trova l’uno ci si può aspettare l’altra.”
(Ralph Waldo Emerson)

Tutto il contrario di quell’odioso “Genio e sregolatezza”
che in Italia è stato tanto decantato e venerato

per anni.
(Ermanno Bartoli)

L’era dei cani in Chiesa

“Verrà
l’era
un giorno
 anche dei cani in Chiesa.
Allora sì
che sarò felice”.
(Ermanno Bartoli – Barlow)

Io credo che ci sia una certa differenza tra lo scrivere
sul bagaglio delle proprie esperienze o in base a studi,
ricerche e documentazioni serie,
e lo scrivere mettendosi a tavolino filosofando del più e del meno –
pur se con una certa capacità dialettica e concettuale.
Quelli che andrete a leggere sono aforismi ricavati da esperienze

non sempre felici, da testimonianze non solo mie…
e da lunghi anni di studi e ricerche.



365 +1 = 366
AFORISMI PER OGNI GIORNO DELL’ANNO
CON L’ERA DEI CANI IN CHIESA.

UN WORK IN PROGRESS MESE PER MESE
UN GIORNO NE VERRÀ TRATTO UN VOLUME

PERCHÈ “L’ERA DEI CANI IN CHIESA”.
Il titolo deriva dal detto popolare “Fortunato come un cane in Chiesa”;
un modo ironico per affermare che una persona è stata presa di mira dalla sfortuna
o, peggio, discriminata. Infatti i cani non possono entrare in chiesa

e in passato esisteva lo “scaccino”, che mandava fuori
i cani e i vagabondi.
Da qui il titolo, con uno sguardo particolare alla discriminazione

nei confronti della persona; fatto odioso in sé. E, ribadendo:
“Verrà l’era un giorno anche dei cani in Chiesa.
Allora sì che sarò felice.”

Nel momento in cui, come dice Eric Frank Russell:
“Nessuno – nemmeno io – sarà escluso”.

Quella della chiesa è una immagine retorica popolare che mi sono permesso,
con fredda e partecipata consapevolezza, di usare. Non ha nulla di mirato
se non nei casi in cui compete. Infatti la parola chiesa (Chiesa) è qui usata
indifferentemente con l’iniziale maiuscola o minuscola. Buona Vita!

GENNAIO

1/1
Tutto ciò che è umanamente possibile è possibile per l’uomo.
Sembra impossibile, ma è così.

<L’era dei cani in Chiesa
(Numero di Gennaio)

Libri pubblicati

Come l’esploratore, così lo scrittore si addentra in territori inesplorati. Egli batte piste che non sa dove lo condurranno, né sa, oggi, ciò che la sua mente farà domani; cosa essa concepirà quale prossima mossa.
(Ermanno Bartoli – Barlow)

Immagine dal volume di Fantascienza
“Patto col tempo”: Gamma n° 15

Prima di tutto… “PULCNIO” >
Un omaggio per i più piccoli.
Un racconto dalla raccolta
“Ripple dei sognatori”,
di cui troverete più avanti.

<Presentazione per immagini
e brevi estratti dei miei 4 volumi
pubblicati su ilmiolibro.it

“Tutto ciò che è umanamente possibile, è possibile per l’uomo.
Sembra impossibile, ma è così.”
(Ermanno Bartoli – Barlow)

IMPORTANTE!… Tutti i volumi de’ “ilmiolibro.kataweb.it”,
oltre che su detto sito sono prenotabili presso le librerie on-line:
Feltrinelli (consigliato) – IBS – Amazon  ecc… 

<Acquisto consigliato presso
le Librerie Feltrinelli

On-line o sul territorio.
Click sull’immagine.

Scorrendo la pagina, troverete i Pdf con le cover,
gli indici e altre presentazioni dei volumi.

Prima di proseguirequale omaggio 
da parte miail pdf della mia opera letteraria completa dedicata alla sinfonia del grande musicista russo Modest Mussorgskij.
15 Movimenti dai “Quadri”
più 2 ‘Bonus track poem’…

E se qualche musicista fosse interessato
ad impiegare questo scritto
per una collaborazione
artistica musicale e poetica,
è pregato di comunicarmelo.
Grazie e Buona Vita a tutti. (eb)

“Si vede ballare la vecchia”
10 Storie Fanta-reali pag. 216 (anno 2015)

<Alla pagina su: ilmiolibro.kataweb.it
dedicata al volume.



Dall’antologia “Si vede ballare la vecchia”, un pensiero per i visitatori: il Pdf con l’inizio di un racconto fanta-thriller unico nel suo genere: Barlow ^ Incipit: “Gli eroi son tutti giovani e belli” (Francesco Guccini, “La locomotiva”)

“Sulla pista” (dedicati)
50 poems dedicati a personaggi
più o meno noti. pag. 216 (anno 2016)

Alla pagina su: 
ilmiolibro.kataweb.it>
dedicata al volume.




“Ripple dei sognatori”
14 Storie Fanta-reali pag. 228 (anno 2020)

< Alla pagina su: ilmiolibro.kataweb.it
dedicata al volume.Ripple dei sognatori introDownload

“Ripple dei sognatori”
14 Storie Fanta-reali pag. 228 (anno 2020)

< Alla pagina su: ilmiolibro.kataweb.it
dedicata al volume.


VOLUMI NON PIÙ DISPONIBILI O NON PIÙ SUPPORTATI

1° volume pubblicato
dall’autore. 16 racconti
pag. 160.

Grande valore affettivo.

Centro di Poesia, Cultura e Arte
Dea Cagna editrice.
Anno 1999.
Montecavolo (RE)


Recensione a “Prima dell’alba” del Signor Iginio Carvelli. – ‘Il Crotonese’ (Anno 2000)

Volume di 7 racconti su Lulu.com (anno 2009), senza ISBN.
Non più supportato dall’autore.

Recensione di Paolo Lenti al volume di ‘dedicati’ “Identità sepolte”, autoprodotto con Lulu e non più in commercio.
Volume del 2011 che ha fatto da apripista al successivo “Sulla pista” che ne è una riedizione riveduta e corretta.

Rivista culturale “Kairos” (Crotone, settembre 2011). Un sentito grazie al sig. Paolo Lenti e al sig. Iginio Carvelli.

NOTA:
I dipinti delle copertine dei volumi:
“Si vede ballare la vecchia”, “Ripple dei sognatori”,
“Una voce dal nulla”, “Prima dell’alba”…
Sono di Anna Pace

Gingius Qvimbus – Humor

“Stanno Arrivando”: Foto di garanzia del Roger Hardyn Group – Offerta dal Vs. G. Q.

GINGIUS QVIMBUS
ovvero:
LA FILOSOFIA PER TUTTI

Un saluto dal vostro Gingius.
Per iniziare, ecco a voi le prime pagine
in Pdf di un’opera letteraria appartenente
al genere “Filosofico-Mumble”.
Uno sforzo creativo non indifferente
qui appena accennato. Nella speranza
di incontrare i vostri gusti.
E se li incontro… Ve li saluto! (G.Q.)




SCATTI DI FOLLIA
by Gingius Qvimbus & E. B.

RI GINGIUS & RI QVIMBUS

Apotropaica

L’aggettivo apotropaico (dal greco αποτρωπαω,
apotropao = “allontanare”)
viene solitamente attribuito a un atto, oggetto o persona
atti ad allontanare gli influssi maligni. Si parla ad esempio
di monile apotropaico, rito apotropaico o gesto apotropaico.
Questa pagina vuole essere Apotropaica, nel senso di protezione,
anche per quanto riguarda il nostro modo di pensare
e la cura che mettiamo nei nostri confronti a tal riguardo.
Buona Vita!

<Desidero incominciare “Apotropaica”
con una dedica speciale a un grande amico
scomparso da tempo:
il maestro Luigi Ferrari…
Padre di un Ciocabèch speciale.
In suo omaggio, nel musicante dialetto reggiano seguito da traduzione, il pdf scaricabile col poema per me suo più bello, da Ciocabèch: “Amarcord”. Conoscerete quel sentimento nostalgico che dalle mie parti chiamiamo “àscra”.

 “APOTROPAICA”
(Ermanno Bartoli – 2011)

  Chi schiaccerà le vite negli spigoli
  negli spazi e negli anfratti come insetti,
  quelle vite che non hanno la forza
  neppure di uscire per strada
  perché – sia afa o gelo –
  non hanno di che niente?
  Chi impedirà le vite
  perfino negli antri bui,
  chi sbarrerà loro il passo
  distruggendone la forza per uscire?
  Chi impedirà al bruco la farfalla
  all’ultimo scarto di divenire azoto e concime?
  E chi permetterà a libertà, pace e giustizia
  amore, bontà arte e rispetto
  di essere secondo il loro proprio significato?
  Chi lo farà, nel bene una volta tanto
  più che nel male?
  Chi e chi mai?
  Perché le leggi un’altra volta ancora

son fatte.

QUALCHE CONSIGLIO DI LETTURA
Questi sono una minima parte dei libri che ritengo interessanti,
e alcuni fondamentali, per uno svago sano e una crescita interiore buona.
Molti di loro sono vecchi e reperibili soltanto nel mercato dell’usato.
Grazie anche agli acquisti on-line non credo che ciò sia un problema.
Parto dalla fantascienza, alla quale fin da ragazzo sono molto legato.

Cominciando da colui che – nel genere – adoro maggiormente.

LA FANTASCIENZA

ERIC FRANK RUSSELL

RAY BRADBURY

GLI “IMPEGNATIVI”
(con alcuni link alle pagine wiki, sulle foto)

Radium: il cinema

Piccolo cinema “Radium”a Reggio Emilia; attivo fino al 1990. Aveva una gradevole struttura ad anfiteatro con loggia alta, platea semicircolare e un’acustica misurata ed avvolgente. Un vero gioiello.

BENVENUTI NELLA MIA PAGINA DEDICATA
ALL’ARTE DEL CINEMA

Così come non esiste musica “vecchia” e musica “nuova”
allo stesso modo non esistono film “vecchi” e film “nuovi”…
Esistono soltanto cose belle e cose brutte.
(Ermanno Bartoli)

^ “LA PERDUTA PISTA DEI LUPI” (Poem dedicato a Charlton Heston)

“Il giorno in cui non accadde nulla”
(Racconto dedicato al “Radium”)>

all’interno del vol. “Ripple dei sognatori”


“Il poeta Partesano”. Poem dedicato al regista Dino Partesano.


DIPINTO “CINEMA RADIUM”,
di FRANCESCO FONTANESI