I fiori nei muri – “The narrator”

Stella sceriffo argento
Pagina aggiornata il 24/06/2020

Eb butterfly2

Palermo
Teatro Massimo
(stagione teatrale 1960 – 1961)
l’autore – figlio di un baritono –
è il bambino ne’
“Madame Butterfly” di Giacomo Puccini;
soprano Antonietta Stella.

spirale

A
Antonietta Stella
(1929 -)

 MADAME BUTTERFLY”

 In ognuno
c’è almeno l’angolo circolare
d’un rammento lontano
dolce e struggente
che si frammischia
ai più recenti dolori
facendoli più leggeri,
quell’angolo
spesso possiede un volto di sogno
dolce e gentile
seguito a volte da un nome…
la mia Stella
si chiama Antonietta,
ha tratti e trucchi orientali
e una voce stupenda
mentre canta di un amore infelice;
un sorriso delicato
nel porgermi la benda verde
che dovrebbe impedire
al mio io bambino
d’esser anche soltanto sfiorato
dall’immagine della morte.
Grazie Antonietta,
grazie per il bacio gentile a quel bambino!…
ne posseggo ancora la foto,
ma il ricordo nel teatro Massimo è ancora lì,
ancor più che indelebile…
immortale.

Palermo, Teatro Massimo:
stagione teatrale 1960-’61
(inverno 1960).

Cercavano un bambino per fare la parte del figlio
di Butterfly, così hanno trovato me; figlio di un baritono
della compagnia.  Avevo sei anni ed ero un po’ cresciutello,
ma non trovando bambini  più piccoli, si sono adattati.
Per mia fortuna, perché è stata un’esperienza formidabile.
°
Al soprano Antonietta Stella,
con affetto, nel ricordo di una donna di dolcezza infinita.

 (Ermanno Bartoli – Reggio Emilia, giugno 1997)

*dal volume “Sulla pista – dedicati” (2016)
Sulla pista - 1199486 Copertina Fronte

  “I FIORI NEI MURI”
(a mia madre)

   Avete mai fatto caso a quei fiori
che crescono nelle crepe dei muri,
a quei fiori che sembrano esistere – e resistere
soltanto per scommessa…
a quei fiori che s’attaccano alla vita
con ogni loro fibra,
succhiando con caparbia avidità
ogni più miserevole goccia d’acqua
e di umidità?

Li avete mai osservati da vicino
quei fiori
che aggrappati ai sassi
resistono alle più violente intemperie,
al gelo delle notti
e ai raggi brucianti di un sole spietato
con straordinaria, ammirevole forza?

  Ebbene…
certe persone sono come quei fiori.

(eb – 1989)

*dal volume “Sulla pista – dedicati” (2016)

Sulla pista - 1199486 Copertina Fronte

Eb fiori muri
(foto dell’autore – Sentiero per “Roda di Vael”, 1989)

“La discrezione merita discrezione e ciò che di male non faccio
infine mi torna – spero – in rispetto.”
*

Ciao Carlos Ruiz!
a Carlos Ruiz Zafòn (25-09-1964 / 19-06-2020)
eb Flame
Le belle fiamme non si spengono.

IN EVIDENZA

ITALIA: LICENZA (E DIRITTO) DI UCCIDERE
(Forse “vigilare” e “guardare” sono sinonimi…)

Oltre ai femminicidi permessi e concessi – con chi dovrebbe vigilare che sta a guardare – (forse vigilare e guardare sono sinonimi)… Oltre l’esecuzione di donne che spesso hanno più volte denunciato… Allucinante il caso, di qualche tempo fa, di quella donna inseguita ed ammazzata in diretta “cellulare disperata” con forze dell’ordine inefficienti e mai intervenute…Ci sono i casi dei bambini ammazzati di botte da compagni della mamma violenti, che sono sempre più numerosi, per un fenomeno inquietante.La morale è sempre quella: in Italia la licenza (anzi il diritto) di uccidere è sancito da una morale e una “costituzione” amorale mai definite ma precisissime nella loro attuazione permissiva e criminale.
Ciao Evan. Non ti dimenticherò e questo vuol dire una sola cosa…
Che mi batterò sempre. Un abbraccio, angelo!
(A Evan Lo piccolo)
(20 – 08 – 2020)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Stella-sceriffo-argento.jpg

 3 Fratelli - 1 pic
I tre fratelli Bartoli nel 1968
da destra a sinistra:
Ermanno, 1954
Claudio, 1957 – 1975
Paolo, 1968 – 1985
A Claudio e Paolo (Pdf)

Orphaned Land

ORPHANED LAND “Brother”

^
Ai miei indimenticabili fratelli… un brano musicale eccelso.

eb Flame
^
Quando
(a me stesso)

spirale


Libro cattivi maestri Gizmo
^
Cattivi maestri
(ovvero: “Come ti diffondo il malessere”)

Logo - ed ora...

Libro - Ode all'Ovvio
^
Ode all’Ovvio 

&

Nando salva pic

^
“Siringopoli” (pdf)

Stella sceriffo argento

Questo blog –
per amore della natura, della letteratura e dell’arte –
& a ricordo dei miei cari:

    mia madre Linda (1925 – 1999)
mio padre Nando (1925 – 1985)

    … e i miei fratelli
Claudio (1957 – 1975) – Ucciso dalla droga a 18 anni.
Paolo (1968 – 1985)  – Ucciso a 17 anni, da un pirata della strada mai rintracciato.
(Ermanno Bartoli)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...